LA FLOR DOMINICANA

la flor dominicana

La Flor Dominicana fù fondata nel 1996 a Santiago de Caballeros (Rep. Dominicana), da Litto Gomez, “probabilmente la mente più innovativa nel mondo dei sigari” cit: Cigar Aficionado.

Crescita vertiginosa

Il marchio, noto inizialmente come Los Libertadores, secondo Gomez. Impiegò 15 – 20 anni per perfezionare il processo di fabbricazione dei sigari, e portare i prodotti  ai livelli odierni. Nel 1999 la fabbrica ha prodotto circa 2.500.000 di sigari, in aumento rispetto ai 2.400.000 del 1998, in netta crescita rispetto ai 300.000 sigari prodotti nel primo anno di attività.

Controllo minuzioso

Al fine di controllare direttamente, la produzione e la qualità, Gomez ha acquisito una fattoria di 120 acri, dove coltiva il suo tabacco. Successivamente, nel 2006 ha acquisito una fattoria più piccola, utilizzata esclusivamente per la coltivazione del tabacco Corojo e Sumatra, destinato alla fabbricazione dei suoi sigari.

Fatti e misfatti

Nel 1999 la società ha avuto un grave incendio nella fabbrica, e secondo Gomez la compagnia ha perso circa 400.000 sigari. Questo però non ha fermato Gomez, che dopo un lieve periodo di flessione, ha rimesso in piedi la sua attività, che oggi lavora a pieno regime ed è tornata a sfornare oltre tre milioni di sigari fatti a mano, all’anno.

Visualizzazione del risultato